Protocollo per l’esecuzione dell’eutanasia

L’utilizzo dell’eutanasia negli allevamenti suinicoli continua ad essere un problema non risolto. Al fatto che pocchi operatori sono disposti ad eseguirla, anche quando sanno che è la cosa migliore per l’animale, si aggiunge la difficoltà nel decidere quale animale ha realmente bisogno di essere soppresso. Diversi studi hanno documentato che il 46% del personale degli allevamenti vorrebbero non dover sopprimere mai un suino e che le donne sono le più restie ad attuare l’eutanasia rispetto agli uomini (40 contro 27%). Secondo l’autore dell’articolo, Morgan Morrow, il passo più importante dopo avere a disposizione personale preparato è quella di sviluppare un protocollo da seguire.